Soldato israeliano e due palestinesi uccisi negli scontri a Jenin

325

Articolo originariamente pubblicato su Middle East Eye e tradotto dall’inglese dalla redazione di Bocche Scucite

I palestinesi morti sono stati identificati come Ahmed Ayman Ibrahim Abed, 23 anni, e Abdul Rahman Hani Subhi Abed, 22 anni (Wafa).

L’esercito israeliano ha dichiarato che uno dei suoi ufficiali è stato ucciso “durante uno scambio di fuoco” nei pressi del checkpoint in Cisgiordania

Un soldato israeliano e due palestinesi sono stati uccisi in scontri vicino a un posto di blocco nella Cisgiordania occupata, mercoledì, hanno dichiarato l’esercito e il ministero della Sanità palestinese.

L’esercito ha dichiarato che prima dell’alba le forze israeliane hanno intercettato due palestinesi che si stavano avvicinando al checkpoint di Jalameh, a nord di Jenin, e ne è seguito uno scambio di fuoco.

I palestinesi hanno ucciso un ufficiale dell’esercito e sono stati colpiti a morte dalle truppe.

Il ministero della Sanità palestinese ha confermato “il martirio” di Ahmed Ayman Abed, 23 anni, e Abdul Rahman Hani Abed, 22 anni.

Fonti hanno riferito all’agenzia di stampa palestinese Wafa che l’esercito, che ha poi dichiarato che il checkpoint sarà chiuso al traffico fino a venerdì, ha convocato i padri dei due morti per identificarli.

I media palestinesi hanno riferito che Ahmed aveva prestato servizio nel ramo dei servizi di sicurezza palestinesi.

La Brigata Jenin, una coalizione di fazioni armate palestinesi, ha rivendicato i due palestinesi morti come suoi membri e ha confermato che hanno ucciso un ufficiale dell’esercito israeliano.

Da metà marzo, Israele ha lanciato raid quasi notturni su città e cittadine della Cisgiordania che hanno ucciso decine di palestinesi, tra cui civili e combattenti.

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.