Sospesa dalla Knesset perché partecipò alla Flotilla

Tuesday, 19 July 2011 08:48 Emma Mancini

 

La parlamentare arabo-israeliana, Haneen Zoabi

Sospesa dalla Knesset perché partecipò alla prima Freedom Flotilla. È successo ieri all’avvocatessa arabo-israeliana Haneen Zoabi: non potrà partecipare alle discussioni e ai dibattiti parlamentari per tutta la durata della sessione estiva.

 

A punire la parlamentare araba è stata la Commissione Etica della Knesset, dopo la richiesta di sospensione mossa da tre “colleghi”, Michael Ben-Ari della National Union, Danny Danon del Likud e Orit Zuaretz di Kadima. “Una decisione della destra, della maggioranza razzista”, ha commentato la Zoabi dopo la sospensione. Sospensione dovuta alla sua partecipazione alla prima spedizione della Freedom Flotilla, nel maggio 2010, a bordo della nave turca Mavi Marmara (quella che fu presa d’assalto dall’esercito israeliano, che lasciò a terra nove attivisti uccisi).

 

“Partecipando alla Flotilla – ha detto il parlamentare Danon – la Zoabi ha danneggiato gravemente la Knesset e l’onore dei suoi membri. Si è comportata in maniera inappropriata non solo in quanto membro della Knesset, ma anche come cittadina israeliana”. Gli ha fatto eco il parlamentare Ben-Ari secondo il quale la Zoabi “ha approfittato della sua immunità parlamentare per incitare contro i soldati dell’IDF e lo Stato di Israele”, durante una conferenza stampa tenutasi dopo la spedizione della Flotilla.

 

Haneen Zoabi si è difesa di fronte alla Commissione Etica rigettando ogni “malevola” accusa: si trattò di “ad un’attività politica legittima, ne ho il diritto come ogni cittadino e anche come membro della Knesset. Ho difeso il mio diritto a svolgere attività politiche e la mia libertà di espressione e non ho violato alcuna legge”. Non è stata dello stesso parere la Commissione che ha definito nella sentenza la partecipazione alla Flotilla “una grave violazione”: “Partecipare alla Flotilla – nell’obiettivo di rompere l’assedio navale israeliano su Gaza, che è parte del conflitto armato tra Israele e Hamas – è un’azione che danneggia la sicurezza dello Stato e che è illegittima per un parlamentare della Knesset”.

 

La nave turca Mavi Marmara della prima Freedom Flotilla

 

Insomma, la Zoabi è sospesa. Non potrà prendere parte ad alcuna discussione della Knesset, né all’interno delle Commissioni né in aula, per tutta la durata della sessione estiva, che termina il prossimo 7 agosto. Potrà entrare in aula solo per votare. “Ho difeso il mio dovere umano, morale e politico di prendere parte alla lotta per rompere un assedio illegittimo e disumano”, ha detto ieri la Zoabi rispondendo a Tzipi Hotovely, membro della Commissione Etica e del Likud che aveva detto di vergognarsi della Zoabi e di considerarla “la punta dell’iceberg del gruppo degli arabi israeliani membri della Knesset, a cui la Commissione ha mandato un messaggio chiaro nel caso lavorino contro lo Stato di Israele e prendano parte a organizzazioni che puntano alla sua distruzione”.

http://www.alternativenews.org/italiano/index.php

Contrassegnato con i tag: , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam