Suor Rima nei nostri cuori

22 gennaio, 2013, alle 8:18 pm

È passata una settimana dal terribile attentato all’università di Aleppo del 15 gennaio e da allora non abbiamo notizie della nostra sorella Rima. Il suo sorriso invece è sempre più stampato nel nostro cuore. I giorni che abbiamo passato insieme questa estate al corso delle icone sono un ricordo bellissimo. Poco prima di Natale è passata di nuovo a salutarci e ci raccontava del suo prossimo ritorno a casa, ad Aleppo – dove aveva continuato a dipingere, aiutata anche da amici locali – e delle preoccupazioni per la situazione della sua gente. Le sue consorelle dorotee e la sua famiglia chiedono una preghiera perché al più presto si possa ritrovare suor Rima.

Il nunzio a Damasco mons. Zenari ieri ha detto:

Insieme alla consorella, suor Rima condivideva le sofferenze di questa guerra. Nonostante la paura, il freddo e il rischio di morire sotto i bombardamenti, esse visitavano ogni giorno le famiglie del quartiere, cristiane e musulmane, offrendo ospitalità e aiuto spirituale agli sfollati della guerra, soprattutto alle giovani studentesse dell’università.

“La mattina dell’attentato suor Rima aveva meditato il passo in cui Gesù scaccia i demoni, confessando a Dio di essere disposta a offrire la sua vita se il suo sacrificio poteva alleviare le sofferenze della popolazione siriana. Dopo la preghiera, le due religiose sono uscite per la quotidiana visita alle famiglie e agli ammalati, dandosi appuntamento a casa per l’ora di pranzo”. Il vescovo sottolinea che l’ultimo a veder viva suor Rima è stato il giardiniere del convento delle vicine suore carmelitane, anch’esso situato a poche decine di metri dall’università. Intorno alle 12, l’uomo stava conversando con la religiosa di ritorno dal lavoro mattutino, quando i due sono stati investiti da un muro di fuoco. Una volta riaperti gli occhi il giardiniere, rimasto ferito, ha visto intorno a sé solo macerie. [Il resto dell’articolo su Asianews: Siria, Nunzio vaticano: Non dimenticate suor Rima e le centinaia di vittime di questa guerra].

La situazione in Siria come sapete è difficilissima. Per chi vuole tenersi aggiornato può leggere Ora pro Siria http://oraprosiria.blogspot.com.

Ho raccolto in questo album le foto scattate durante il corso delle icone di luglio 2012:

– Album Picasa 33 foto – Suor Rima al corso delle icone 2012 –

 

http://www.andresbergamini.it/wp/suor-rima-nei-nostri-cuori.html#more-5168

Contrassegnato con i tag: , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam