Archivio per il Tag: ‘Egypt’

  • 25 aprile, al Cairo (0)

    25/4/16 • Primo Piano Ultima ora

    aprile 25, 2016 Erano un centinaio. Non di più. Un centinaio di manifestanti (pacifici) in una delle piazze più conosciute del centro residenziale del Cairo. Piazza al Messaha. Per chi ha vissuto al Cairo, la piazza dove ci sono una delle migliori pasticcerie della città, il McDonald e il Goethe Institut. Una piazza della media […]

  • Whisky e ghiaccio, shukran. (0)

    14/7/15 • Primo Piano Testimonianze

    admin | July 13th, 2015 – 1:51 pm   “Cosa le posso offrire? Gradirebbe un whisky?” Un whisky con molto, molto ghiaccio alle sei del pomeriggio, in una vecchia casa di Zamalek, l’isola in mezzo al Nilo, quartiere bene del Cairo. “No grazie, non ce la posso fare… Mi scusi la domanda: ma come fate […]

  • Morsi e i diritti a corrente alternata (0)

    17/5/15 • Primo Piano

    admin | May 16th, 2015 – 11:35 pm   Un presidente regolarmente eletto viene arrestato e processato per essere scappato di prigione durante una rivoluzione. Viene condannato, per la precisione, alla pena capitale, da un tribunale penale del regime che ha dimissionato e arrestato il presidente. La sentenza, subito dopo, viene inviata alla massima autorità […]

  • Ma quanto conta un premio! Di @alaa e del Sakharov (0)

    2/10/14 • Primo Piano Testimonianze

    admin | September 30th, 2014 – 1:59 pm   Notizia: Alaa Abdel Fattah è in pole position per il Premio Sakharov. Semplice intuizione, nessun bisbiglio dietro le quinte, nessuna voce di corridoio. Ma deve essere così. @alaa deve essere in pole position, tra i candidati al più importante premio europeo sui diritti umani. Perché? Perché […]

  • Perché nulla cambi (tra Egitto e Hamas) (0)

    28/5/14 • Primo Piano

    admin | May 28th, 2014 – 7:11 am   «C’è una tendenza, condivisa da Hamas e dall’Egitto, a non chiudere le porte a un accordo bilaterale dopo le elezioni presidenziali» egiziane. È realismo politico in piena regola – non c’è che dire – quello che viene trasmesso nelle recenti dichiarazioni al sito d’informazioni al Monitor […]

  • Mubarak e quel poster strappato (0)

    20/6/12 • Primo Piano

    admin | June 20th, 2012 – 7:27 pm  http://invisiblearabs.com/?p=4718 Sarà stato il 20 marzo del 2003, o giù di lì. Scuole chiuse per prudenza, al Cairo, e un bel po’ di popolo egiziano in piazza per protestare contro l’invasione angloamericana dell’Iraq. Le forze di sicurezza del regime di Hosni Mubarak avevano, in un certo senso, […]

  • Sabah el Thawra! Buongiorno, rivoluzione (0)

    25/1/12 • Primo Piano

    admin | January 25th, 2012 – 11:38 am http://invisiblearabs.com/?p=4228 Sabah el Thawra, Buongiorno Rivoluzione, Gooood Morning Revolution. Nonostante le numerose delusioni, i rischi, i pericoli, i morti, la galera, gli attivisti di Piazza Tahrir salutano il 25 gennaio 2012 in questo modo. Su tutte le piattaforme utili, compresi i social network. E’ giornata di celebrazioni, […]

  • Cibo per la mente (0)

    2/12/11 • Primo Piano

    admin | December 2nd, 2011 – 6:42 pm http://invisiblearabs.com/?p=3991 Aspetto i risultati ufficiali in Egitto, previsti per questa sera, per scrivere quello che penso: niente di eclatante, solo qualche puntualizzazione sull’islamismo e sul buon successo (non del tutto sorprendente…) dei partiti salafiti. A domattina, dunque, per qualcosa di più ragionato. Intanto, nel frattempo, se non […]

  • Tra il voto, la piazza e l’ancien regime (0)

    28/11/11 • Primo Piano

    admin | November 28th, 2011 – 10:24 am http://invisiblearabs.com/?p=3967 Il grande, orgoglioso e incredibile popolo egiziano è in fila da stamattina, dicono i testimoni. Un po’ di disorganizzazione (lo stereotipo direbbe: è normale, in Egitto), ma l’atmosfera – a giudicare dalle descrizione – mi sembra molto simile a quella che ho respirato nel marzo scorso, […]

  • (Quasi) in diretta (0)

    21/11/11 • Primo Piano

    admin | November 21st, 2011 – 4:36 pm http://invisiblearabs.com/?p=3894 Tanto bello, il blog sulla piattaforma wordpress, ma un po’ ingessato quando bisogna aggiornarlo velocemebnte. Perché velocemente le cose accadono. E allora, per chi vuole capire cosa stia succedendo a Tahrir e dintorni, Twitter rimane lo strumento più duttile. Consultando, certo, le fonti più attendibili e/o […]