Archivio per il Tag: ‘Gilad Shalit’

  • Oron, Guy e l’ombra della «direttiva Hannibal» (0)

    27/7/14 • Primo Piano Ultima ora

    27 LUGLIO 2014 LEONARD BERBERI   Soldati israeliani nei pressi di Sderot, l’ultima cittadina israeliana, prima della Striscia. Sullo sfondo le colonne di fumo che si levano proprio da Gaza (foto Andrew Burton/Getty Images) Ufficialmente sono morti in battaglia. Ufficiosamente sarebbero stati uccisi dai loro stessi compagni per un solo scopo: non lasciare ostaggi al […]

  • “I rapitori, le partite di calcio, i disegni”. Gilad Shalit racconta la prigionia in tv (0)

    13/10/12 • Primo Piano

    13 OTT 2012 L’arrivo in elicottero di Gilad Shalit, libero da poche ore La pazzia. C’è stato un momento in cui, ai piani alti di Gerusalemme, più di qualcuno – un anno fa – s’è chiesto se avesse senso quello scambio appena concordato con il nemico: 1.027 carcerati palestinesi da liberare in cambio di un […]

  • Il padre di Shalit: «Se fossi palestinese, rapirei un soldato israeliano» (0)

    16/3/12 • Primo Piano

    Gilad e Noam Shalit Dichiarazioni choc alla televisione di Gerusalemme:  «Pronto a trattare con chi ha sequestrato mio figlio» MILANO – Per cinque lunghi anni è diventato un volto familiare per gli israeliani e non solo. Noam Shalit, il padre di Gilad, il soldato rapito da Hamas, si è visto tante volte mentre perorava la […]

  • L’anniversario (in carcere) di Abu Sisi, l’ingegnere “rapito” in un treno ucraino (0)

    22/2/12 • Primo Piano

    21 feb 2012 Dirar Abu Sisi, nella sua prima apparizione pubblica, lo scorso anno, dopo il “rapimento” in territorio ucraino Non sciopera. Non fa rumore. Non parla. Anzi, a dirla tutta: sembra quasi non esistere. Eppure è uno dei detenuti palestinesi più sorvegliati. «Fermato» in modo rocambolesco in Europa, fatto sparire per tre settimane, poi […]

  • LA STORIA / Se i soldati israeliani dimenticano il loro compagno in Cisgiordania (0)

    5/2/12 • Primo Piano

    5 feb (Foto di Uriel Sinai / Getty Images) Per una testa salvata ce n’è un’altra che è volata. Così. E tutto, pare, per soltanto otto minuti. La vicenda, a dire il vero, è quasi fantozziana. Ma i risvolti – per un Paese che ha dovuto fare i conti con i propri figli rapiti e […]

  • Ritorno in Palestina (0)

    22/11/11 • Primo Piano

    21/11/2011 Intervista a Fakhri Barghouti, uno dei prigionieri palestinesi liberato da Israele nell’ambito dell’accordo per il rilascio di Gilad Shalit *di Toufic Haddad Dopo 33 anni in carcere, Fakhri Barghouti ha finalmente fatto ritorno al suo popolo e alla sua famiglia. Fahkri e’ uno dei prigionieri che e’ stato liberato in seguito all’accordo riguardante il […]

  • Libero dopo 24 anni: la nuova vita dell’ex prigioniero Mukhlis (0)

    5/11/11 • Primo Piano Esperienze

    Saturday, 05 November 2011 08:07 Mikaela Levin (Alternative Information Center) L’ex prigioniero palestinese Mukhlis Burgal nella sua casa di Lod (Foto: German Krimer) Mukhlis Burghal sorride come un bambino ogni volta che il suo cellulare suona. Ha scoperto le nuove tecnologie solo dieci giorni fa e ne è già diventato dipendente. “Me ne sono innamorato; […]

  • Il Kassam, la Jihad e il buon palestinese (0)

    31/10/11 • Primo Piano

    30 ottobre 2011 – 13:16 Non doveva esserci una tregua duratura? Non sembrava che almeno per un po’ Gaza dovesse essere un posto tranquillo? Le illusioni sollevate dalla liberazione di Gilad Shalit e da quella di 500 palestinesi sono si e no durate un paio di settimane. Poi, la solita vecchia storia: 10 morti, una […]

  • L’ipocrisia israeliana sul caso Shalit (0)

    23/10/11 • Primo Piano

    23 ottobre 2011  ore 10.02 Gideon Levy  è un giornalista israeliano. Scrive per il quotidiano Ha’aretz. In Israele questo fine settimana si è discusso perfino del dopobarba di Gilad Shalit. Con sconfinata serietà, un noto opinionista ha riferito al paese galvanizzato il consiglio dato dagli esperti di psicologia dell’esercito israeliano: per rendere più facile il […]

  • VALZER CON BENJAMIN (0)

    22/10/11 • Primo Piano

    Dopo lo scambio di prigionieri, Netanyahu appare in posizione di forza rispetto alla controparte palestinese. Tanto da dettare di nuovo le condizioni per un ritorno ai negoziati diretti, che Abu Mazen deve per forza rifiutare. GIORGIA GRIFONI Betlemme (Cisgiordania), 22 ottobre 2011, Nena News – Non poteva essere un momento migliore per Netanyahu. Acclamato in […]