Archivio per il Tag: ‘Michele Giorgio’

  • 10 anni dal Disimpegno, per i coloni primo e ultimo ritiro (0)

    27/8/15 • Primo Piano Testimonianze

    Michele Giorgio GAZA/NITZAN EDIZIONE DEL27.08.2015 PUBBLICATO26.8.2015, 23:59 Striscia di Gaza. Nell’agosto 2005 Israele completava l’evacuazione unilaterale dei suoi coloni e soldati da Gaza ordinata da Ariel Sharon. Ripeterla anche in Cisgiordania appare impossibile con la destra radicale al potere in Israele. I palestinesi ricordano i giorni del ritiro con gioia ma è forte l’amarezza per una […]

  • PALESTINA. Abu Mazen sempre più despota ma sogna la pensione (0)

    22/8/15 • Primo Piano

    22 ago 2015 Il presidente palestinese potrebbe annunciare le sue dimissioni dopo la sessione del Consiglio Nazionale Palestinese. Nel frattempo non manca di prendere di mira avversari e dissidenti di Michele Giorgio – Il Manifesto Gerusalemme, 22 agosto 2015, Nena News – Tra ten­ta­zioni auto­ri­ta­rie e un pre­sunto desi­de­rio di farsi da parte, l’80enne pre­si­dente […]

  • Missile israeliano fa strage un anno dopo (0)

    7/8/15 • Primo Piano

    Gaza. Ieri a Rafah quattro palestinesi sono stati uccisi da un missile rimasto per circa un anno tra le macerie di una casa. La stessa terribile sorte che toccò il 13 agosto 2013 al reporter italiano Simone Camilli. In Cisgiordania tre soldati investiti e feriti da un palestinese. Per il premier Netanyahu è stato un […]

  • La linea dura di Netanyahu? “È soltanto un’operazione di immagine” (0)

    6/8/15 • Primo Piano

    06 ago 2015 Con queste parole Dror Ektes descrive la linea del “pugno di ferro” contro gli estremisti ebrei annunciata dal premier dopo l’uccisione del piccolo palestinese Ali Dawabsha. Due coloni sono agli “arresti amministrativi”, un altro viene interrogato. Ma i leader dei gruppi più violenti restano per ora intoccabili. di Michele Giorgio – Il […]

  • Netanyahu alza la voce con estremisti ma pochi gli credono (0)

    4/8/15 • Primo Piano

    04 ago 2015 Il governo amico dei coloni sarebbe preso di mira dai più estremisti che vorrebbero rovesciarlo, dicono i servizi di sicurezza. Ma lo scetticismo è forte verso la “linea dura” annunciata domenica dal primo ministro nei confronti degli ultranazionalisti israeliani. L’Anp di Abu Mazen annuncia ricorso a Onu e Corte penale internazionale Foto […]

  • Perchè la morte del piccolo Ali non cambierà nulla (0)

    3/8/15 • Primo Piano

    03 ago 2015 La condanna fatta dal premier Benyamin Netanyahu dell’uccisione del piccolo palestinese è lontana dalla realtà sul terreno.  Gli ultimi giorni per i coloni che vivono insediati in Cisgiordania e per i palestinesi sotto occupazione sono stati come gli altri, come se nulla fosse accaduto a Kfar Douma foto Reuters di Michele Giorgio […]

  • Centinaia gli insediamenti in Cisgiordania, Palestina addio (0)

    1/8/15 • Primo Piano

    1 agosto 2015 Michele Giorgio Secondo i dati israe­liani, sono circa 750mila i coloni ebrei inse­diati in Cisgior­da­nia e a Geru­sa­lemme Est. Vivono in 133 inse­dia­menti e in un cen­ti­naio di «avam­po­sti», ille­gali per la stessa legge israe­liana ma di fatto rico­no­sciuti dal governo Neta­nyahu. La mag­gior parte delle colo­nie ebrai­che è situata a ridosso della «linea verde», quindi del ter­ri­to­rio […]

  • Zvi Schuldiner: “Coro di ipocriti” (0)

    1/8/15 • Primo Piano Esperienze Testimonianze

    01 ago 2015 Territori Occupati. A Gerusalemme le aggressioni ai palestinesi fanno parte della routine quotidiana. Chi le condanna? I funerali del piccolo Ali (Foto: EPA) di Zvi Schuldiner – Il Manifesto Roma, 1 agosto 2015, Nena News – Appic­care il fuoco a una casa, bru­ciare vivi un neo­nato — che è morto -, e sua […]

  • Netanyahu approva la costruzione di altre 300 case a Bet El, ma la protesta non cessa (0)

    29/7/15 • Primo Piano Ultima ora

    29 lug 2015 Centinaia di settler israeliani si oppongono alle demolizioni di due edifici nell’insediamento di Bet El. Altre centinaia rioccupano la colonia di Sa Nur, evacuata nel 2005. Dalla loro parte hanno i ministri di Casa ebraica di Michele Giorgio Gerusalemme, 29 luglio 2015, Nena News – Il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu non […]

  • La riconquista del Monte del Tempio (0)

    28/7/15 • Primo Piano

    28 lug 2015 I progetti di gruppi ed organizzazioni ebraiche che chiedono la ricostruzione del biblico Tempio sono alla base della tensione sulla Spianata delle moschee di Gerusalemme. La complicità del governo israeliano Riproduzione del secondo Tempio all’Istituto del Tempio di Gerusalemme (foto di Nati Shohat/Flash90) di Michele Giorgio –   Il Manifesto Gerusalemme, 28 […]