Archivio per il Tag: ‘revolution’

  • Il nuovo bersaglio: Mohamed Hashem – update (0)

    20/12/11 • Primo Piano

    admin | December 20th, 2011 – 6:21 pm http://invisiblearabs.com/?p=4087 Anche lui, al Cairo, è diventato un bersaglio. Mohammed Hashem, lo storico fondatore della casa editrice Dar Merit. Il governo appena designato dalla giunta militare avrebbe ordinato il suo arresto, dice Hashem, che ha dato incarico al suo avvocato – a sua volta – di denunciare i […]

  • Da Havel a Tahrir. Il potere dei senza potere (0)

    19/12/11 • Primo Piano

    admin | December 19th, 2011 – 10:42 am http://invisiblearabs.com/?p=4082 Per chi ha amato l’Europa dell’est che diede vita alla rivoluzione del 1989, Vaclav Havel era l’autore del Potere dei senza potere, il samiszdat che segnò una intera generazione di dissidenti. Da Varsavia a Praga, passando per Budapest. Per chi ha amato la grande cultura dell’opposizione politica […]

  • Cibo per la mente (0)

    2/12/11 • Primo Piano

    admin | December 2nd, 2011 – 6:42 pm http://invisiblearabs.com/?p=3991 Aspetto i risultati ufficiali in Egitto, previsti per questa sera, per scrivere quello che penso: niente di eclatante, solo qualche puntualizzazione sull’islamismo e sul buon successo (non del tutto sorprendente…) dei partiti salafiti. A domattina, dunque, per qualcosa di più ragionato. Intanto, nel frattempo, se non […]

  • Tra il voto, la piazza e l’ancien regime (0)

    28/11/11 • Primo Piano

    admin | November 28th, 2011 – 10:24 am http://invisiblearabs.com/?p=3967 Il grande, orgoglioso e incredibile popolo egiziano è in fila da stamattina, dicono i testimoni. Un po’ di disorganizzazione (lo stereotipo direbbe: è normale, in Egitto), ma l’atmosfera – a giudicare dalle descrizione – mi sembra molto simile a quella che ho respirato nel marzo scorso, […]

  • Voilà, la traduzione (0)

    24/11/11 • Primo Piano

    admin | November 24th, 2011 – 4:07 pm http://invisiblearabs.com/?p=3941 Avevo chiesto aiuto pubblico ai lettori per la traduzione dall’inglese del racconto di Ramy Raoof, causa (mia) mancanza di tempo. Tenere vivo questo blog implica un po’ di energia, da mettere assieme a quella per il cosiddetto normale lavoro. La traduzione è arrivata subito. Anzi, le […]

  • (Quasi) in diretta (0)

    21/11/11 • Primo Piano

    admin | November 21st, 2011 – 4:36 pm http://invisiblearabs.com/?p=3894 Tanto bello, il blog sulla piattaforma wordpress, ma un po’ ingessato quando bisogna aggiornarlo velocemebnte. Perché velocemente le cose accadono. E allora, per chi vuole capire cosa stia succedendo a Tahrir e dintorni, Twitter rimane lo strumento più duttile. Consultando, certo, le fonti più attendibili e/o […]

  • La rivoluzione o il regime (0)

    21/11/11 • Primo Piano

    admin | November 21st, 2011 – 12:31 pm http://invisiblearabs.com/?p=3886 L’alternativa è semplice: il pane o i lacrimogeni. In Egitto, a giudicare da quello che ha deciso di fare il Consiglio Militare Supremo (SCAF) negli ultimi due giorni, tertium non datur. La foto – twittata dal più lucido giornalista occidentale al Cairo, Ben Wedeman della CNN […]

  • Bye Bye Tahrir? (0)

    27/9/11 • Primo Piano

    admin | September 27th, 2011 – 12:28 pm Venerdì ci sarà una nuova manifestazione a piazza Tahrir, al Cairo. Stavolta (anche stavolta) è stata indetta per concludere la lunghissima e triste stagione della legislazione d’emergenza, che è ancora in vigore nel paese, nonostante la rivoluzione del 25 gennaio. Fine delle leggi d’emergenza, stop ai tribunali […]

  • La politica del tweet (0)

    14/7/11 • Primo Piano

    admin | July 14th, 2011 – 6:45 pm C’era stato un primo esperimento, qualche settimana fa. Affollatissimo esperimento, dicono le cronache – rigorosamente via tweet, a parte un lungo, interessante articolo su Al Ahram – dell’evento. Gli utenti egiziani di twitter riuniti per parlare di politica. Nella fattispecie, del ruolo dei giovani islamisti e/o fratelli […]

  • Un anno fa. Solo un anno fa (0)

    6/6/11 • Primo Piano

    E’ passato  un anno. Sarebbe meglio dire, è passato solo un anno. Un anno dall’uccisione, da parte di due poliziotti, di un ragazzo ad Alessandria d’Egitto. Si chiamava Khaled Said, non aveva fatto niente, non aveva commesso nessun reato, era anche di quei ragazzi che non partecipavano alle manifestazioni di protesta. Era andato a passare […]