16.5 C
Venezia
martedì, settembre 21, 2021
Home Etichette “Welcome to Palestine 2012″

Etichette: “Welcome to Palestine 2012″

“Welcome to Palestine”: il diario degli italiani

FRIDAY, 27 APRIL 2012 09:22 ALBERTO – WELCOME TO PALESTINE (ALTERNATIVE INFORMATION CENTER) 15 aprile 2012   Su 10 italiani partiti da Roma, siamo entrati solo in...

L’esagerazione della minaccia

23 aprile 2012         09.47 Amira Hass È una giornalista israeliana. Vive a Ramallah, in Cisgiordania, scrive per il quotidiano Ha'aretz e ha una rubrica su Internazionale. Ancora prima...

Israele cavalca l’onda dell’isteria di massa

Ilan Pappe  The Electronic Intifada  18 April 2012 Stare in Israele in questi giorni è come essere intrappolati all’interno del film “qualcuno volò sul nido...

Comunicato stampa della Campagna “Benvenuti in Palestina 2012” pubblicata da Mazin...

MERCOLEDÌ 18 APRILE 2012 Traduzione a cura di Renato Tretola Non c'è stato bisogno di mostrare ai nostri 1500 visitatori il razzismo, l'arroganza e le violazioni...

La flytilla e il ruolo degli attivisti internazionali

FRIDAY, 20 APRIL 2012 06:16 URI YAAKOBI-KELLER  Israele si è violentemente opposto agli attivisti internazionali arrivati per manifestare solidarietà con il popolo palestinese, ma nello...

Le nostre 12 ore da “criminali” in un carcere israeliano (Video)

MULTIMEDIA, REPORTAGE | 16 APRILE 2012 [youtube https://www.youtube.com/watch?v=FtEQCoOxq3Y&w=264&h=192]

Un passo avanti per la campagna “Benvenuti in Palestina”.

18 APRILE 2012  di Patrizia Cecconi La missione Welcome to Palestine infine ce l’ha fatta. Non sembri trionfalismo visionario, ce l’ha fatta non significa che i circa...

Parla Marco, attivista italiano della missione “Benvenuti in Palestina”

Osservatorio Iraq intervista Marco, attivista italiano della missione internazionale "Benvenuti in Palestina", arrestato all'aeroporto israeliano di Tel Aviv e rimpatriato in Italia dopo 48 ore in carcere.

Le nostre 12 ore da “criminali” in un carcere israeliano (Video)

Joshua Evangelista e Valerio Evangelista raccontano la "disavventura" di essere arrestati all'aeroporto di Ben Gurion. La loro "colpa": aver detto alla polizia di confine di essere diretti a Betlemme per contribuire alla costruzione di una scuola per bambini palestinesi.

LO SPIRITO DI VITTORIO, TRA GAZA E TEL AVIV

Fanno lo sciopero della fame in prigione decine di attivisti di Benvenuti in Palestina che rifiutano l’espulsione, in solidarietà con quello che da oggi...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com