Tagliati nella notte 106 alberi di ulivo nei pressi del villaggio palestinese di At Tuwani

Mercoledì 20 Novembre 2013 17:39

Comunicato Stampa
Due campi, appartenenti ad una famiglia palestinese, sono distrutti

At Tuwani – Nel pomeriggio del 17 ottobre, alcuni palestinesi hanno scoperto che 106 alberi di ulivo erano stati distrutti. L’uliveto è situato tra gli avamposti israeliani di Avigayil e Mitzpe Yair, lungo la Bypass Road 317 (colline a Sud di Hebron) e appartiene ad Abed Al Nabee. Era stato piantato proprio all’inizio di quest’anno.

immagine1

Circa alle 15:30 di domenica, i proprietari, con alcuni internazionali e membri dell’organizzazione B’tselem, si sono riuniti nei pressi degli alberi distrutti per attendere l’arrivo della polizia. Dopo poco, la polizia israeliana e l’esercito hanno raggiunto il luogo per studiare la scena e raccogliere indizi. Successivamente, con il permesso della polizia, anche gli internazionali hanno potuto accedere al campo per contare il numero degli alberi danneggiati – un totale di 106 alberi tagliati o sradicati.

Questo incidente rappresenta la più grande distruzione di proprietà palestinese dall’inizio di quest’anno.

Il 3 ottobre erano stati tagliati, durante la notte, 48 alberi di ulivo, in un campo vicino alla Bypass Road 317 nei pressi del villaggio di Al Mufaqarah.

Durante la notte del 10 maggio, ancora vicino alla Bypass Road 317, erano stati tagliati 62 alberi di ulivo, nei pressi del villaggio di At Tuwani. In un muretto vicino all’uliveto era stata trovata la scritta “Prezzo da pagare per coloro che rubano”.  La “politica del prezzo da pagare” (Ebraico: מדיניות תג מחיר) è, secondo B’Tselem, il nome dato ad “atti di violenza occasionale nei confronti della popolazione palestinese e delle forze di sicurezza israeliane” commessi dalle frange più radicali del movimento dei coloni israeliani nei Territori Palestinesi.

Dall’inizio del 2013  si contano 246 ulivi di proprietà di palestinesi sradicati e danneggiati nell’area delle Colline a sud di Hebron. Si tratta di un sostanziale incremento, se comparato con il 2012, quando erano stati danneggiati in totale 101 ulivi.

Gli alberi di ulivo sono una risorsa essenziale per la comunità palestinese nelle colline a sud di Hebron e il loro danneggiamento comporta pesanti perdite economiche.

Operazione Colomba mantiene una presenza costante nel villaggio di At-Tuwani e nell’area delle colline a sud di Hebron dal 2004.

Foto dell’incidente: http://snipurl.com/2875x2p

Per informazioni:
Operazione Colomba, +972 54 99 25 773

 

[Note: secondo la IV Convenzione di Ginevra, la II Convenzione dell’Aja, la Corte Internazionale di Giustizia e numerose risoluzioni ONU, tutti gli insediamenti israeliani nei Territori Palestinesi Occupati sono illegali. Gli avamposti sono considerati illegali anche secondo la legge israeliana.]

 

http://www.operazionecolomba.it/palestina-israele/pal-isr-comunicati/1710-cs-tagliati-nella-notte-106-alberi-di-ulivo-nei-pressi-del-villaggio-palestinese-di-at-tuwani.html

Contrassegnato con i tag: , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam