TORNANO I MILITARI…. di Maurizio Mazzetto

0

TORNANO I MILITARI.
(… tornano? … ma erano andati via?….)

POSTILLA ALLA MARCIA PERUGIA-ASSISI 2018

Uno torna dalla “Marcia per la Pace Perugia-Assisi” del 7 ottobre 2018 ed ascoltando, già nella notte della Domenica, le notizie internazionali, viene a sapere che non solo in Italia, non solo in Europa, ma praticamente in tutto il mondo, spirano venti “di destra”.

In particolare, viene a sapere che nel Brasile della liberazione dalla dittatura militare e dell’operaio-presidente Lula, si profila, domenica 28 ottobre 2018, l’elezione del presidente-militare (che ha già ampiamente espresso durissime posizioni contro i neri, gli omosessuali…e gli stessi poveri che, in parte, lo hanno votato; così come è avvenuto negli USA di Trump…. e nell’Italia di oggi). Così sembra che avverrà nel Brasile della Teologia della Liberazione  ….ahi! che dolore!.

TORNANO I MILITARI, dunque.

Ma chi sono – in senso estensivo ma non generico – “i militari”?
Sono coloro che producono armi? Sì (non sono semplici “imprenditori”, per capirci).
Sono coloro che le commerciano? Sì (non sono, infatti, “commercianti” qualunque).
Sono i militari che dopo la Prima guerra mondiale sono stati, in Italia, reintegrati dal fascismo nei quadri dirigenti della nazione? Sì, lo sono.
E la Le Pen, il Salvini, ecc. dell’Europa di oggi (senza dimenticare il Putin), possono essere definiti – non in senso stretto, ma neppure in senso fuorviante, cioè sbagliato – “i militari”?

Io credo di si.

E non solo per le affinità con le politiche proposte da questi attuali e futuri presidenti-militari, ma anche perché dietro di loro sicuramente gode tutto l’apparato militare degli Stati.

Più di qualcuno, in questi anni del nostro impegno antimilitarista, ci ha accusato di avere l’ossessione dei militari, del militarismo, delle armi, delle guerre.
Come se questa realtà non sia stata centrale nella storia dell’umanità (aspetto che, peraltro, per coloro che ci criticano, è la conferma che le guerre “sempre ci saranno”), ma anche come se tale realtà “militare” non sia strettamente connessa con le ingiustizie e con la rovina del pianeta che abitiamo (cosicché, al rovescio, “Pace, giustizia e salvaguardia del creato” per noi sono realtà e impegni strettamente connessi).

“I militari” – così come li abbiamo identificati -, il militarismo, le armi e le guerre non porteranno mai l’uguaglianza, a livello locale e a livello internazionale, né alla difesa della terra, casa comune dell’umanità.

SE ESSI TORNANO A GOVERNARE IL MONDO, noi opporremo Resistenza. Nonviolenta.

Hasta la paz!

Maurizio Mazzetto

 

Risultati immagini per pax christi

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Protected by WP Anti Spam

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.