TRUMP: “LE TRUPPE USA RIMARRANNO IN MEDIO ORIENTE PER ISRAELE”

0

In una nuova intervista con il The Washington Post, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato che le truppe statunitensi rimarranno in Medio Oriente per Israele.

“Restiamo in questa parte del mondo? Una delle ragioni per farlo è Israele”, ha dichiarato il Presidente degli USA, Donald Trump in un’intervista pubblicata oggi dal quotidiano The Washington Post sulla possibilità che le forze statunitensi si ritirino dal Medio Oriente.

Non è la prima volta che Trump pone gli invasori della Palestina come un esempio “virtuoso” per il Medio Oriente. Nel suo incontro di luglio a Helsinki con il suo omologo russo, Vladimir Putin, ha affermato che Washington non è mai stata più vicina a Israele di oggi.

Inoltre, l’inquilino della Casa Bianca ha dichiarato nella sua intervista che il petrolio è ormai un motivo meno importante in passato per la permanenza del dispiegamento militare degli Stati Uniti in questa parte del mondo.

“Stiamo producendo più petrolio di quello che abbiamo prodotto finora”, ha spiegato Trump prima di aggiungere: “All’improvviso c’è un punto per il quale non devi più rimanere lì”.

La scorsa settimana, Trump ha ringraziato pubblicamente l’Arabia Saudita che ha spinto verso il basso i prezzi del petrolio, dopo essere stato ampiamente criticato per il suo sostegno a Muhamad bin Salman, anche se, secondo la CIA, ha in pratico dato la responsabilità al principe ereditario saudita per l’assassinio di Jamal Khashoggi, un editorialista saudita del Washington Post.

Il presidente degli Stati Uniti indica anche che, se Washington agirà contro Riad, Israele passerà dei guai. “Israele avrà problemi senza l’Arabia Saudita… Dobbiamo controbilanciare l’Iran”, ha precisato Trump.

Israele non ha immediatamente condannato la morte di Khashoggi nel consolato saudita a Istanbul né ha chiesto spiegazioni alla monarchia saudita. Molto semplicemente, mantiene un silenzio significativo di fronte all’omicidio, che ha offuscato l’immagine di Bin Salman.

Nel suo primo discorso sull’omicidio Kashoggi, all’inizio di novembre, il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, ha esortato a preservare la “stabilità” in Arabia Saudita.

Da quando è diventato  principe ereditario del regno arabo nel 2015, Bin Salman ha svolto un ruolo chiave nel riavvicinamento tra Arabia Saudita e Israele, tecnicamente nemici e senza relazioni bilaterali. Gli incontri segreti di Bin Salman a Tel Aviv con i leader israeliani sono stati rivelati in diverse occasioni.

Fonte: The Washington Post – Foto AFP

Notizia del: 

 

 

TRUMP: “LE TRUPPE USA RIMARRANNO IN MEDIO ORIENTE PER ISRAELE”

https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-trump_le_truppe_usa_rimarranno_in_medio_oriente_per_israele/82_26229/

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.