Tzipi Livni : Israele vive in una bolla scollegata dal mondo

lunedì 30 dicembre 2013

 immagine1

Sintesi personale

Il ministro della Giustizia Tzipi Livni   dichiara che Israele sta seppellendo la testa sotto la sabbia per quanto riguarda le conseguenze del  conflitto con i palestinesi.
«Voglio parlare di ‘bolla’,” ha detto. ”Non è la bolla finanziaria e non è  la bolla immobiliare, ma la bolla che stiamo vivendo  come  intero paese   scollegato dalla realtà internazionale . Il conflitto palestinese è il soffitto di vetro dell’economia di Israele”.
Ha avvertito che il boicottaggio finanziario ed economico internazionale è iniziato con la Cisgiordania, ma nel tempo attraverserà  il resto del paese. .

” Il boicottaggio  sta  avanzando uniformemente e in modo esponenziale”, ha detto Livni. ”Coloro che non vogliono vederlo, finiranno per sentirlo– Il l mondo non capisce la politica israeliana che  apparentemente sostiene una soluzione a due stati, ma continua a costruire in Cisgiordania.

Se c’è un partner palestinese,  dobbiamo fare un accordo con il mondo. I negoziati non sono solo con i palestinesi  .oppure potremmo provare a ignorare il mondo, avvolgere noi stessi nella giustizia della nostra causa, sostenere leggi ridicole e radicali che danneggiano il processo di pace e la democrazia.”

Livni ha definito la politica del  primo ministro Benjamin Netanyahu  il “lato oscuro della democrazia”.

Livni ha concluso affermando che coloro che dichiarano  che Israele ha bisogno di annettere la Cisgiordania stanno trasformando Israele in un insediamento solitario nel mondo.

 

Pubblicato da arial  07:02

http://frammentivocalimo.blogspot.it/2013/12/tzipi-livni-israele-vive-in-una-bolla.html

……………………………………………………………………………………
ARTICOLO ORIGINALE

Livni: We’re living in bubble, disconnected from world

Justice minister says policy on Palestinians trumps all internal issues, international boycott on West Bank is bound to be felt in rest of country: ‘Palestinian conflict is glass ceiling of Israel’s economy’

Ynet

Published; 12.30.13

Justice Minister Tzipi Livni said Israel was burying its head in the sand in regards to the consequences of the dispute with the Palestinians.

 “I want to talk about ‘the bubble,'” she said. “Not the financial bubble and not the real estate bubble, but the bubble that we’re living in. An entire country that is disconnected from the international reality.”

In an address to Calcalist’s 2014 Forecasts conference, Livni said that a country usually only finds out the cost of living in a bubble after it bursts, such as in the case of South Africa.

The minister said that despite being in financial conferences and poverty committees, those issues “have no significance if they ignore the conflict. The Palestinian conflict is the glass ceiling of Israel’s economy.”

She warned that the international financial and economic boycott started with the West Bank, but over time it will flow in to the rest of the country.

Justice Minister Tzipi Livni  (Photo: Gil Yohanan)
Justice Minister Tzipi Livni (Photo: Gil Yohanan)

“It won’t end there. The boycott is moving and advancing uniformly and exponentially,” Livni said. “Those who don’t want to see it, will end up feeling it.”

The justice minister said the world doesn’t understand Israel’s policy of seemingly supporting a two-state solution while continuing to build in the West Bank.

“If there’s no Palestinian partner, then we need to make an agreement with the world. The negotiations are not only with the Palestinians,” Livni said.

“Or we could try ignoring the world, wrap ourselves in the justice of our cause, and support ridiculous and radical laws that damage the peace process and democracy.”

Livni called Prime Minister Benjamin Netanyahu policies the “dark side of democracy.”

“There is someone who is holding up construction bids in the country’s periphery because he is not ready to differentiate between building in the settlements and building in Lod and Ashkelon,” Livni said.

Livni concluded by saying that those declaring Israel needs to annex the West Bank are turning Israel into a lone settlement in the world.

 

Contrassegnato con i tag: ,

Articoli Correlati

1 Commento

  1. Io sono del parere che la Livni non sia sincera in quello che sta dicendo
    sopra, perché, in quanto Ministro della Giustizia, la giustizia
    l’applicherebbe nella realtà in cui sono costretti a vivere i palestinesi
    sulla propria Terra. Israele esercita tutte le azioni sporche che vuole
    contro la gente sana palestinese, mentre a questa si mette in forse anche il
    diritto alla vita.

    catalano

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam