Un senatore statunitense delinea i piani per una legislazione anti-BDS a livello nazionale

368

Articolo pubblicato originariamente su Middle East Eye e tradotto dall’inglese dalla redazione di Bocche Scucite

Il senatore Tom Cotton durante un’audizione della Commissione Servizi Armati del Senato sulla richiesta di autorizzazione alla difesa dell’esercito statunitense per l’anno fiscale 2023 al Campidoglio degli Stati Uniti, il 5 maggio 2022 (AFP)

Il senatore degli Stati Uniti Tom Cotton ha delineato un piano per introdurre una legislazione nazionale contro il movimento del Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni (BDS), una campagna che chiede la rottura non violenta dei legami civili con Israele.

Attualmente negli Stati Uniti la legislazione anti-BDS esiste solo a livello statale.

L’annuncio è arrivato lunedì in occasione di un vertice organizzato da Christians United for Israel, un’organizzazione fondata dal pastore John Hagee, criticato per i suoi commenti controversi sull’Islam e sugli ebrei.

Cotton, un legislatore repubblicano, ha dichiarato che la legislazione che intende introdurre impedirebbe alle forze armate statunitensi di stipulare contratti con aziende impegnate nel boicottaggio di Israele.

“Possiamo combattere il movimento antisemita BDS approvando una legge che ho in programma di presentare quest’anno per negare i contratti militari a qualsiasi azienda che boicotti Israele”, ha dichiarato.

L’annuncio arriva dopo che il legislatore della Camera Josh Gottheimer ha presentato una legge simile come emendamento al bilancio annuale della difesa del Paese, una legge intitolata National Defense Authorization Act (NDAA).

L’emendamento avrebbe richiesto un rapporto del Dipartimento della Difesa per verificare se un appaltatore “partecipa o sostiene qualsiasi sforzo organizzato o organizzazione che, sulla base della convinzione che Israele opprima i palestinesi, promuova il boicottaggio, la rimozione degli investimenti o le sanzioni economiche contro Israele o qualsiasi persona o entità in Israele”.

La scorsa settimana, tuttavia, la proposta è stata bloccata dal voto della Commissione per il Regolamento della Camera, che ha seguito le linee di parte.

Attualmente esistono decine di proposte di legge simili in tutti gli Stati Uniti, ognuna delle quali richiede agli appaltatori statali di firmare un impegno a non boicottare Israele. Tuttavia, la legge di Cotton, se approvata, sarebbe la prima a livello nazionale a colpire il movimento BDS negli Stati Uniti.

Il movimento BDS, guidato dai palestinesi, è un’iniziativa non violenta che cerca di sfidare l’occupazione israeliana e le violazioni dei diritti umani dei palestinesi attraverso boicottaggi economici, culturali e accademici, simili alle campagne di boicottaggio di successo del Sudafrica dell’apartheid.

I sostenitori della libertà di parola hanno denunciato la legislazione anti-BDS come antitetica al Primo Emendamento della Costituzione statunitense – che garantisce il diritto alla libertà di parola – e hanno accusato la legislazione di soffocare le voci dei palestinesi e dei loro sostenitori.

Negli Stati Uniti sono state intentate numerose cause contro tali leggi, con vari gradi di successo. Una causa è ora diretta alla Corte Suprema degli Stati Uniti, dopo che una corte d’appello dell’Arkansas ha confermato la propria legge sulla legislazione anti-BDS.

Nel frattempo, leggi simili contro il boicottaggio in Arizona, Kansas e Texas, che erano state bloccate, sono state successivamente autorizzate ad essere applicate dopo che i legislatori hanno ristretto i requisiti per applicarli solo ai contratti più grandi. La legge dell’Arkansas si applica ai contratti di valore pari o superiore a 1.000 dollari.

Citando la sua legge antiboicottaggio, l’Arizona l’anno scorso ha venduto milioni di dollari in obbligazioni Unilever a causa della decisione di Ben & Jerry’s – la sua filiale – di smettere di vendere i suoi gelati negli insediamenti israeliani nei territori palestinesi occupati.

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.