Unione europea: Ancora colonie? La colpa verrà attribuita ad Israele

Lunedì 20 gennaio 2014. Il governo d’Israele ha annunciato la prosecuzione del piano per la costruzione di 261 nuove abitazioni in due insediamenti situati nell’interno della Cisgiordania occupata. Si tratta del quinto intervento in poco più di due settimane, che ha portato a 2.791 il numero di nuove case per i coloni dall’inizio dell’anno.
21 gennaio 2014. “Se Israele continua con la politica di espansione degli insediamenti nella Cisgiordania e se non ci dovessero essere dei risultati dai recenti colloqui di pace, temo che si verrebbe a creare una situazione in cui Israele si troverà sempre più isolato nella comunità internazionale. Se i colloqui vengono mandati a monte a causa degli annunci israeliani di nuove costruzioni negli insediamenti, allora la colpa verrà attribuita a Israele”.
Lars Faaborg-Andersen, Ambasciatore, rappresentante dell’Unione Europea in Israele

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam