Valle del Giordano: Israele ruba terra privata palestinese

Friday, 18 November 2011 09:45 Marta Fortunato, Alternative Information Center

Un trattore del kibbutz Merav, tra il muro di annessione e la Linea Verde

La confisca delle terre palestinesi da parte delle autorità israeliane non è una novità. Ma non era mai successo che il governo israeliano trasferisse dei terreni di proprietà privata palestinese ad una comunità ebraica che sorge in territorio israeliano.

Questo è quanto è avvenuto a nord est della Valle del Giordano: il governo israeliano ha deciso di modificare il percorso del muro di separazione in modo da annettere di fatto 1500 dunum (375 acri) di terra di proprietà privata palestinese e li ha trasferiti al kibbutz Merav, che sorge a 7 chilometri di distanza dalle terre, al di là della Linea Verde, in Israele. A riportare la notizia è la versione on-line in inglese del quotidiano israeliano Haaretz.

Guy Inbar, portavoce del Coordinatore Israeliano delle Attività di Governo è ben consapevole che le terre confiscate si trovano in Cisgiordania ma ha precisato che “il Kibbutz Merav coltiva queste terre da decenni”.

Parte delle terre – precisamente 36 dunum – appartengono ad Ashraf Madrasa, un abitante del vicino villaggio di Bardallah. Secondo la sua testimonianza le autorità israeliane gli hanno confiscato le terre molti anni fa dichiarando l’area zona militare chiusa. E così molti altri proprietari  si sono visti sottrarre le proprie terre con questa tecnica.

E molti di loro, in base alla legge degli Assenti, hanno ricevuto terre appartenenti ai palestinesi che sono stati cacciati durante la guerra dei Sei Giorni. Terre che secondo il diritto internazionale non possono essere trasferite ai coloni israeliani – e logicamente nemmeno alle comunità di Israele.

Secondo quanto sentenziato dall’avvocato dell’Amministrazione Civile nel 1997, “il custode della proprietà degli assenti [Israele] non è altro che un amministratore che controlla che le proprietà non vengano danneggiate mentre il proprietario è assente…il custode ha l’obbligo di restituire i beni al legittimo proprietario nel momento in cui torna nella regione”.

Diritto internazionale che Israele ha violato: in un rapporto del 2004 il controllore statale ha affermato che durante gli anni ’60 e ’70, migliaia di dunum di terre di proprietà privata palestinese sono stati dati alle colonie ebraiche della Valle del Giordano.

E questa nuova tecnica usata dal governo israeliano potrebbe aprire la strada ad altre confische.

http://www.alternativenews.org/italiano/index.php/topics/news/3274-valle-del-giordano-israele-ruba-terra-privata-palestinese

Contrassegnato con i tag: , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam