Venti anni di Intifada. Radiografia del massacro

530

B’Tselem, associazione israeliana per i diritti umani ha stilato il suo ultimo rapporto. A mettere uno dopo l’altro questi numeri ci si ritrova di fronte a quello che L’Unità definisce senza esitare un “massacro”.

In vent’anni: 8900 morti. 7398 palestinesi, tra i quali 1.537 minori; 1.483 israeliani, tra i quali 139 minori. 4300 sono le abitazioni demolite da Israele nei Territori occupati, in maggioranza come azione punitiva. 500 mila sono i coloni che oggi popolano i territori palestinesi occupati e Gerusalemme est. Centinaia di bambini tra le vittime dei due fronti. E poi ancora attacchi, rappresaglie, uccisioni, case demolite. Qui non solo B’Tselem, ma tutti danno i numeri…

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.