Vice-premier israeliano: non ci sarà alcuno Stato palestinese entro i confini del ’67

Apartheid e pulizia etnica News – 11/5/2012

InfoPal. Parlando a Times of Israel, il vice-primo ministro israeliano, Dan Meridor, ha affermato che lo Stato palestinese non verrà mai costruito entro i confini del 1967, ma che si dovrà configurare una mappa diversa e trovare compensazioni.

Meridor ha aggiunto che Israele perderà se continua a costruire insediamenti nei Territori occupati, e che deve usare una “politica ragionevole con o senza accordi di pace con i palestinesi”.

Inoltre, secondo il vice-premier, si dovrebbe congelare la costruzione di tutti gli insediamenti in Cisgiordania, ma continuare a sviluppare quelli che già esistono.

Meridon ha anche dichiarato che la reputazione internazionale di Israele è danneggiata quando il governo approva la costruzione di colonie, mentre racconta al mondo che vuole fare la pace con i palestinesi.

Egli tuttavia ha sottolineato che un “congelamento degli insediamenti non si applica a Gerusalemme Est e ai grandi blocchi coloniali in Cisgiordania”.

Oltre 300mila coloni vivono in Cisgiordania, e il fenomeno, esponenziale dagli Accordi di Oslo del 1993, non sembra affatto arrestarsi.

© Agenzia stampa Infopal
E’ permessa la riproduzione previa citazione della fonte “Agenzia stampa Infopal – www.infopal.it”

http://www.infopal.it/vice-premier-israeliano-non-ci-sara-alcuno-stato-palestinesi-entro-i-confini-del-67/

Contrassegnato con i tag: , , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam