VIDEO: 25 ANNI FA L’ACCORDO DI OSLO Quando israeliani e palestinesi si avvicinarono

0
FILE – Sept. 28, 1995 file photo shows President Bill Clinton gesturing toward Israeli Prime Minister Yitzhak Rabin, left, and PLO leader Yasser Arafat shaking hands in the East Room of the White House after the Mideast accord signing. The contours of an Israeli-Palestinian peace deal are clear, we are told. If only the two sides would finally summon up the vision, the will and the courage, then the outcome is largely preordained, it is said: Two states roughly along the pre-1967 borders with Jerusalem as a shared capital and some elegant solution for the Palestinian refugees.(AP Photo/Doug Mills, File)

Pubblicato il 14 set 2018

Nel 1993 Israele e Organizzazione per la liberazione della Palestina stupirono il mondo firmando il cosiddetto accordo di Oslo. Per la prima volta si tenne un dialogo diretto tra i due paesi. Negli anni successivi ci sono stati diversi altri incontri e accordi così come c’è stato anche un aumento della violenza.

oslo 25 anni fa l’accordo a Oslo tra israeliano e palestinesi che diede nuova speranza per una pace duratura…

I nemici storici, cioè il premier israeliano Yithzak Rabin e il leader palestinese Yasser Arafat- firmarono gli accordi di Oslo raggiunti solo poche settimane prima dopo mesi di negoziati. Una stretta di mano che pare a tutti una promessa di pace, gli sguardi che non si sfidano ma si incontrano.

Concetti cardine di quest’intesa sono: il ritiro delle forze israeliane dalla Striscia di Gaza e dalla Cisgiordania e il diritto palestinese all’autogoverno; il mutuo riconoscimento tra i contendenti e l’impegno, da parte dell’Organizzazione per la liberazione della Palestina, a rinunciare a violenze ed azioni terroristiche.

Un accordo che valse il Nobel Il mondo accogli favorevolmente l’accordo tanto che a suggellare il momento storico arriva anche il Premio Nobel per la pace assegnato ai principali attori dell’accordo: Rabin, Peres e Arafat.

…Non tutti sono però contenti L’accordo non piace però a tutti. Non piace soprattutto ad Hamas e al Fronte popolare per la liberazione della Palestina. Non piace alla destra israeliana.

Due anni e due mesi dopo la firma di Oslo, al termine di una manifestazione che vuole essere di supporto a quegli stessi accordi, Yitzahk Rabin viene ucciso da uno studente israeliano di estrema destra.

tvsvizzera.it/fra con RSI

sempreincazzato 7

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Protected by WP Anti Spam

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.