VIDEO: 4 palestinesi arrestati durante un’azione nelle colline a sud di Hebron

263

Sabato 24 Gennaio 2015 10:53

 immagine1

Comunicato Stampa
Le forze israeliane hanno attaccato i partecipanti con granate assordanti, gas lacrimogeni, idranti e violenza fisica

Susiya – Il 23 gennaio durante un’azione, nei pressi del villaggio di Susiya, nella quale si rivendicava il diritto dei palestinesi ad accedere alla propria terra, organizzata dal partito Al Mubadara e dal Comitato di Resistenza Popolare delle colline a sud di Hebron, le forze israeliane hanno attaccato i palestinesi e gli attivisti internazionali con granate assordanti, gas lacrimogeni, idranti e violenza fisica e verbale. Durante l’azione, le forze israeliane hanno arrestato quattro palestinesi.

Verso le 11:00, circa 150 persone, dopo essersi riunite nel villaggio di Susiya, hanno cercato di raggiungere una terra di proprietà palestinese tra la base militare e l’insediamento israeliano di Suseya, per piantarvi alberi di ulivo. Immediatamente la zona è stata dichiarata zona militare chiusa dall’esercito israeliano. Nonostante ciò i manifestanti hanno cercato di raggiungere ugualmente la terra. Dopo 20 minuti, i soldati israeliani hanno arrestato il primo palestinese, solo perché ha tolto la mano di un soldato dal proprio petto. Pochi minuti dopo, i soldati hanno arrestato un secondo palestinese. La gran parte dei manifestanti ha raggiunto la terra e ha iniziato a piantarvi gli ulivi. Immediatamente, soldati e poliziotti israeliani hanno spinto la folla indietro, in direzione del villaggio di Susiya. Durante la loro carica, le forze israeliane hanno usato granate assordanti e gas lacrimogeni, spingendo e attaccando i dimostranti, e arrestato altri due palestinesi. Verso le 12:45 i partecipanti si sono riuniti sulla collina del villaggio di Susiya e lentamente si sono allontanati dai soldati e poliziotti israeliani, mentre questi lanciavano gas lacrimogeni e usavano il cannone ad acqua.

Negli ultimi cinque giorni nell’area delle colline a sud di Hebron, le violenze da parte dell’esercito israeliano sono aumentate. Operazione Colomba ha registrato sei episodi di violenza diretta o di intimidazione nei confronti dei palestinesi. Il 19 gennaio, i soldati hanno ucciso una pecora nella zona del villaggio di Tuba, mentre stavano cacciando via un gregge di proprietà di palestinesi. Il 20 gennaio, i soldati israeliani hanno arrestato un palestinese di 14 anni, mentre pascolava un gregge vicino al villaggio di Maghayir Al Abeed. Nello stesso giorno, l’esercito israeliano ha demolito 4 strutture nel villaggio di Ar-Rifa’iyya.

Operazione Colomba mantiene una presenza costante nel villaggio di At-Tuwani e nell’area delle colline a sud di Hebron dal 2004.

Foto: http://goo.gl/jCidYm

Video: http://goo.gl/ctjy0N

Per informazioni: Operazione Colomba, +972 54 99 25 773

 

 

 

[Note: secondo la IV Convenzione di Ginevra, la II Convenzione dell’Aja, la Corte Internazionale di Giustizia e numerose risoluzioni ONU, tutti gli insediamenti israeliani nei Territori Palestinesi Occupati sono illegali. Gli avamposti sono considerati illegali anche secondo la legge israeliana.]

C/S: 4 palestinesi arrestati durante un’azione nelle colline a sud di Hebron

http://www.operazionecolomba.it/palestina-israele/pal-isr-comunicati/2312-cs-4-palestinesi-arrestati-durante-unazione-nelle-colline-a-sud-di-hebron.html

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.