Video: DUE FAMIGLIE DI GERUSALEMME SFOLLATE DOPO CHE ISRAELE LI HA COSTRETTI A DEMOLIRE LE LORO CASE

0

tratto da: rete Italiana ISM

https//imemc.org

8 gennaio 2020

Il Wadi Hilweh Information Center di Silwan (Silwanic) ha riferito, martedì, che due fratelli della città di Jabal al-Mokabber, a sud della Gerusalemme est occupata, sono stati costretti a demolire le loro case per evitare multe e tasse eccessivamente elevate imposte loro dal consiglio comunale israeliano.

Silwanic ha dichiarato che Mohammad e suo fratello Maher Nassar, hanno dovuto lasciare le loro case, abitate da 15 membri della famiglia, tra cui 11 bambini, e hanno iniziato a demolire le loro proprietà lunedì.

Maher Nassar ha detto a Silwanic che a lui e suo fratello è stato dato un solo giorno per iniziare le demolizioni o affrontare multe per oltre 80.000 Shekel.

Il palestinese Maher Nasser ha svuotato il contenuto della sua casa, in seguito a un ordine del comune israeliano dell’occupazione di autodistruggere la sua casa, secondo quanto riferito dal Wadi Hilweh Information Center (Silwan).

Nel villaggio di Jabal al-Mokabber, Gerusalemme est occupata, Cisgiordania meridionale, Nasser ha dichiarato di aver trascorso anni a cercare di ottenere un permesso di costruzione israeliano, senza successo.

Il video mostra che la famiglia Nassar guarda la demolizione della loro casa di famiglia, ora sono senzatetto, devono trovare una nuova casa altrove.

Le demolizioni domestiche sono un mezzo di sfollamento forzato, secondo la Quarta Convenzione di Ginevra, è un crimine contro l’umanità.

La popolazione civile della Palestina ha subito sfollamenti forzati nelle mani dell’occupazione israeliana per decenni.

http://reteitalianaism.it/reteism/index.php/2020/01/08/due-famiglie-di-gerusalemme-sfollate-dopo-che-israele-li-ha-costretti-a-demolire-le-loro-case/

 

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.