VIDEO: Hebron, raid dell’esercito israeliano in una scuola

In un video girato da Youth Against Settlements, si vede un gruppo di soldati israeliani arrestare due bambini palestinesi fuori dalla loro scuola in Shuhada Street.

 

adminSito
venerdì 3 maggio 2013 09:01
immagine1

Uno dei bambini aggrediti dai coloni in Shuhada Street (Foto: ISM)

dalla redazione

Betlemme, 3 maggio 2013, Nena News – Hebron resta teatro delle violenze dei coloni israeliani e delle vessazioni dell’esercito di Tel Aviv. In un video girato il 28 aprile scorso dall’associazione locale Youth Against Settlements, un gruppo di soldati incitati da alcuni coloni arrestano due bambini palestinesi. Le insegnanti cercano di salvare i bambini, spaventati e in lacrime, dall’arresto. Bilal, uno dei bambini aggrediti, riesce a scappare. Invece Ahmed Abu Heikel, 12 anni, e suo fratello Mouaswieh, 11, sono stati arrestati dall’esercito e rilasciati la sera stessa.

Le detenzioni sono seguite ad un attacco dei coloni dell’insediamento di Beit Hadassah contro i bambini che stavano uscendo da scuola alla fine delle lezioni. I coloni hanno lanciato pietre e li hanno picchiati con dei bastoni. Quando Ahmed ha tentato di difendersi, l’esercito è giunto sul posto. Ahmed è stato accusato di aver aggredito un soldato.

Anche un attivista svedese dell’International Solidarity Movement è stato arrestato per aver tentato di difendere i bambini. Condotto nella prigione di Givon, è stato picchiato dai soldati e si è visto ritirare il visto dalle autorità israeliane, ha riportato l’ISM. Sarà deportato in Svezia.

Teatro della scena la scuola Qortoba, in Shuhada Street, più volte target degli attacchi dei coloni che spaventano i bambini lanciando loro pietre o aggredendoli con i cani. La scuola è oggi circondata da una rete e tutte le finestre sono sbarrate per evitare gli attacchi. Una scuola bunker, dentro una strada bunker. Dal 2000 per ordine militare Shuhada Street, la principale via della Città Vecchia di Hebron, è stata chiusa al traffico palestinese e solo chi vi risiede ancora è autorizzato ad accedere, solo a piedi.

Shuhada era la strada del mercato, dei negozi, era il cuore commerciale e sociale della città. Oggi è un quartiere fantasma: negozi sbarrati, case occupate e famiglie palestinesi barricate dentro per timore di aggressioni. Nel 2004 la Corte Suprema israeliana ha ordinato all’esercito di permettere l’ingresso della popolazione palestinese in Shuhada Street, ma la sentenza non è stata mai implementata. Nena News

Guarda il video:

http://nena-news.globalist.it/Detail_News_Display?ID=73300&typeb=0&VIDEO-Hebron-raid-dell’esercito-israeliano-in-una-scuola

Contrassegnato con i tag: , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam