1 commento

  1. Sono stata in quel villaggio il 3 gennaio di quest’anno. I Palestinesi del villaggio ed i volontari di Operazione Colomba hanno tutta la mia stima. La loro resilienza è impressionante, come è esemplare la loro resistenza non violenta. Abbiamo osservato da lontano l’arrivo dei soldati israeliani che vengono ogni giorno a scortare i bambini dei villaggi vicini che vanno a scuola. Devono diffenderli dai coloni che scendono dalle colline con bastoni e sassi per attaccarli. I volontari ci dicevano che i soldati sono sempre in ritardo per cui i bambini devono aspettarli anche per ore. Ho conosciuto le donne che sono fiere di fare dei lavoretti per guadagnare qualcosa, ed ho visto bambine di 3-4 anni giocare con i cerchioni delle ruote come se fossero delle slitte. Questi abitanti devono proteggere le loro greggi da avvelenamenti ed le loro colture dagli incendi. Una delle donne piu’ anziane del villaggio ha difeso il padre quando era giovane, armata di una …ciabatta…

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Protected by WP Anti Spam

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.