Vivendo nella paura

lunedì 23 dicembre 2013

nablus

SCENE E TESTIMONIANZE DELL’ ODIO RAZZISTA DEI COLONI ISRAELIANI CONTRO I VILLAGGI PALESTINESI. I “GENTILUOMINI” FILMATI NEL VIDEO SONO DELL’INSEDIAMENTO DI YITZHAR, NEI PRESSI DI NABLUS.

Vivendo nella paura

da Defence for Children Palestine
Pubblicato in 22/dic/2013 dati
– video –

L’insediamento ebraico di Yitzhar è descritto dal New York Times come “un bastione estremista sulle colline che dominano la città palestinese di Nablus, nel nord della Cisgiordania . ” I suoi circa 1.000 coloni ebrei radicali terrorizzano 20.000 palestinesi dai villaggi circostanti di Burin , Madama , Asira al- Qibliya , Urif , Einabus , e Huwara .

” Più volte ci hanno raggiunto per quanto riguarda casa nostra “, dice Um Majdi da Asira al- Qibliya . “Alcuni di loro gettano sassi contro di noi , altri appiccano incendi , e alcuni scrivono slogan di odio sui muri . Siamo in uno stato psicologico di stress. “

I coloni di Yitzhar sono responsabili di crimini di odio , denominati attacchi ” Price Tag ” , rivolti ai palestinesi in rappresaglia per le azioni , comprese quelle avviate dal governo israeliano contro gli insediamenti ebraici in Cisgiordania . Essi hanno anche ripetutamente attaccato il progetto per l’ acqua finanziato dagli Usa ad Asira al- Qibliya .

Insediamenti come Yitzhar continuano ad espandersi in Cisgiordania , con il sostegno del governo israeliano. Ci sono circa 650.000 coloni che vivono in oltre 200 insediamenti in terra palestinese in Cisgiordania e a Gerusalemme est .

“L’idea dietro la politica degli insediamenti israeliani in Cisgiordania è molto chiara “, dice Dror Etkes , direttore della organizzazione israeliana Kerem Navot , che studia l’uso del territorio in Cisgiordania . ” Per emarginare la comunità palestinese , che è circa il 90 % della popolazione , ancora oggi , verso alcune enclave … al fine di lasciare il più possibile i terreni liberi per lo sviluppo degli insediamenti israeliani “.

Gli insediamenti hanno un profondo impatto sulla vita dei palestinesi in tutta la Cisgiordania , compresa Gerusalemme est . Oltre alla perdita di terre prese per gli insediamenti e le loro infrastrutture connesse , la violenza dei coloni , come pestaggi , sparatorie e distruzione di proprietà sono un evento comune nella vita dei palestinesi , compresi i bambini .

” A volte sogno che ci sparano “, dice i Roa’a Abu Majdi, 12 anni . ” Ci portano , insieme con i bambini dei vicini , e ci gettano in un buco . “

Le autorità israeliane non fanno in modo costantemente di prevenire gli attacchi dei coloni contro i palestinesi e di adottare adeguate misure di contrasto contro i coloni che commettono questi crimini . I soldati israeliani spesso chiudono un occhio e non riescono a intervenire negli scontri . DCI – Palestine ha documentato casi in cui i soldati partecipano attivamente in attacchi civili da parte dei coloni .

– Prodotto da DCI – Palestine
– Pubblicato e diretto da Dima Abu Ghoush
– Direttore di produzione da Collage Production

 

 

Tratto da:  Il Popolo Che Non Esiste

……………………………………………………………………….

ARTICOLO ORIGINALE
http://www.youtube.com/watch?v=qGBWPeuZjmw&feature=youtu.be

Living in Fear

Contrassegnato con i tag: , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam