Yesh Din : chi ha ucciso la famiglia Dawabshe a Duma ? Appello agli Israeliani

293
venerdì 11 settembre 2015

11958138_10153604237127604_2714962959765434330_o

Yesh Din ييش دين יש דין

  Sintesi personale

L’ omicidio della famiglia  Dawabshe a Duma ha  inorridito il pubblico israeliano e  costretto  gli israeliani  ad affrontare il fatto che gli assassini sono probabilmente ebrei di Israele. Un tale efferato omicidio necessita che i responsabili  siano processati, eppure la polizia di Israele e lo Shin Bet non sono stati in grado di risolvere questo crimine.

Gli israeliani  devono riflettere  sul fatto che  le forze dell’ordine israeliano non  proteggono i palestinesi in Cisgiordania, solo così potranno comprendere quanto è accaduto a Duma. I dati mostrano che l’ 85,3 % di crimini commessi da Israele contro i palestinesi in Cisgiordania restano irrisolti. Sapendo che è improbabile che subiscano conseguenze per le loro azioni spregevoli,  gli autori dei crimini contro i palestinesi ricevono il  chiaro messaggio che le loro azioni sono tollerabili.

Ci sono persone reali dietro le cifre con facce e nomi e sono vittime di crimini che hanno il diritto alla tutela e alla giustizia. Le organizzazioni dei diritti umani esortano gli israeliani a parlarne. Solo la pressione dell’opinione pubblica sulle forze dell’ordine porterà a un reale cambiamento e alla giustizia.

Cosa puoi fare?

1. Condividi questo post
2. Scrivi sulla bacheca  della  polizia –> http://bit.ly/MishteretIsrael
3., invia un fax alla Polizia   –> 02-5424140

The murder of the Dawabshe family in Duma on July 31st horrified the Israeli public, and forced Israelis to face the fact that the murderers are most likely Israeli Jews. Such a heinous murder requires ensuring that those responsible will stand trial, yet the Israel Police and the Shin Bet have not been able to solve this crime.
If Israelis do not wake up, the dismal statistics reflecting Israeli law enforcement agencies’ failure to protect Palestinians in the West Bank will include Reham, Sa’ad and Ali Dawabshe. Yesh Din’s data show that 85.3% of ideologically motivated crimes committed by Israelis against Palestinians in the West Bank remain unsolved because of police failures. Knowing they are unlikely to face the consequences of their despicable deeds sends Israeli perpetrators of ideologically motivated crimes against Palestinians a clear message that their actions are tolerable.

There are real people behind the figures, with faces and names, and they are victims of crimes who have the right to protection and justice. Human rights organizations call on Israelis: speak up now! Only public pressure on the law enforcement system will lead to real change and justice.
What can you do?
1. Share this post
2. Write on the Israel Police’s wall –> http://bit.ly/MishteretIsrael
3. Send a fax to the Israel Police –> 02-5424140

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.